Scopelliti: fiducioso nel lavoro di alcuni pm di Reggio Calabria. Presidente commenta dichiarazioni pentito su favori a cosca

askanews

per askanews

884
44 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti da Lamezia Terme commenta così le dichiarazioni del pentito di 'ndrangheta Roberto Moio, che lo ha chiamato in causa parlando dei favori elettorali che alcuni politici avrebbero avuto dalla cosca Tegano di Reggio Calabria. Dichiarazioni che Scopelliti definisce "altamente ridicole in tutto e per tutto". Quando parla di quasi tutti i magistrati, il presidente fa riferimento a una frase del presidente dell'Associazione nazionale magistrati Luca Palamara.Il presidente parla anche dell'inchiesta della Procura reggina in cui è indagato per abuso d'ufficio come ex sindaco della città. Il governatore lo liquida come un "atto dovuto", nella speranza che non sia l'inizio di una stagione di veleni.A Scopelliti la Procura contesta il reato di falso in atto pubblico a causa di irregolarità contabili presenti nei bilanci comunali approvati negli anni 2008-2010: i fatti riguardano un buco di 170 milioni di euro e si intrecciano con la morte di Orsola Fallara, dirigente comunale morta suicida.

0 commenti