Advertising Console

    Libia, i simboli del regime: il bunker anti atomico a Tripoli. Una intera città sotterranea fatta di corridoi verdi e bianchi

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    226 visualizzazioni
    Una villa fra il verde di Tripoli, l'ennesima abitazione extralusso di Gheddafi scoperta dai ribelli dopo la cacciata dei fedeli al regime dalla capitale. Questa abitazione però nasconde uno dei più complessi e costosi bunker fatti costruire dal rais. Vi si accede da almeno quattro ingressi differenti, oltrepassando diverse porte blindate: all'interno lo spazio è enorme, il bunker è distribuito su più piani e attraversato da lunghi corridoi bianchi e verdi. Ci sono sale attrezzate con docce per la decontaminazione, un ospedale con sala operatoria completa di tutto, una cucina industriale e decine di camere. I muri sono stati costruiti per resistere ad un attacco nucleare, chimico e biologico. La famiglia Gheddafi avrebbe potuto resistere qui, sottoterra, per anni grazie ad un complesso sistema di filtraggio e ricambio d'aria. Il costo è incalcolabile, ma si parla di cifre che superano i dieci miliardi di dollari.