Advertising Console

    Il soldato Shalit torna a casa: Israele si accorda con Hamas. Dopo 5 anni il caporale sarà scambiato con mille prigionieri

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    24 visualizzazioni
    Dopo 5 anni il caporale israeliano Gilad Shalit, dal 2006 prigioniero di Hamas nella Striscia di Gaza, sarà liberato. Il governo di Benjamin Netanyahu ha infatti raggiunto un accordo con il gruppo islamico per scambiare Shalit con all'incirca un migliaio di detenuti palestinesi. Il governo di Tel Aviv ha approvato l'accordo con il voto contrario di soli tre ministri, tra i quali il titolare degli Esteri Avigdor Lieberman. Nel campo palestinese la notizia è stata presentata come un grande successo. "Questa - ha detto il ministro dell'Interno di Hamas Fathi Hammad - è una vittoria di tutti i combattenti che hanno catturato il sionista Shalit per liberare la terra di Palestina". "La liberazione dei detenuti palestinesi - ha aggiunto un altro esponente di Hamas, Yousuf Shrafi - dimostra che la nostra guerra santa è giusta". Se dunque l'accordo tra Hamas e Israele fa sperare in un dialogo che possa ripartire, le dichiarazioni palestinesi mostrano che la strada verso una possibile soluzione del conflitto è ancora molto lunga e complessa.