Advertising Console

    Compie 80 anni la statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro. Alta 38 metri, la visitano 1 milione di persone all'anno

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    737 visualizzazioni
    E' il simbolo di Rio de Janeiro, dal 2007 una delle nuove sette meraviglie del mondo: è il Cristo Redentore che il 12 ottobre compie 80 anni. Costruita per celebrare il centenario dell'indipendenza del Brasile, la statua, che si erge a 700 metri di altezza sulla cima della montagna del Corcovado, è diventata la principale attrazione turistica del paese. Alta 38 metri, di cui 8 metri di basamento, il monumento, che raffigura Gesù con le braccia distese in segno di apertura al mondo, pesa 1.200 tonnellate e attira ogni anno un milione di visitatori. Ma ad attrarre i turisti non è solo la curiosità."C'è un'atmosfera particolare. È come se la statua, così in alto, fosse vicina al cielo e allo stesso tempo sulla cima di una bellissima montagna con alberi, foreste... E' meraviglioso", dice questa donna.La storia della statua del Cristo Redentore risale agli inizi del XX secolo. Nel 1922 la Chiesa volle un simbolo religioso visibile da tutti. Fu l'ingegnere brasiliano Heitor da Silva Costa a realizzarla, insieme allo scultore francese Paul Lndowski, che ne realizzò la testa e le mani."La prima versione del Cristo Redentore raffigurava Gesù con la croce e il pianeta terra. Ma per il popolo brasiliano sembrava quasi il Cristo del calcio, perchè il mondo sembrava un pallone. E la Chiesa disse 'No. Realizziamo un altro progetto'. Ed è stata realizzato il Gesù con le braccia aperte che richiamano la croce", spiega padre Omar Raposo de Souza, rettore del santuario.Fino al 2010 il Cristo di Rio ha conservato anche il primato della statua di Gesù più alta del mondo, poi è arrivato il Cristo Re in Polonia che lo ha battuto per 6,5 metri in più d'altezza.