Palermo, Agenzia Entrate: sposi ci aiutino a scovare gli evasori. Zagarella spiega ragioni dei questionari su spese matrimonio

askanews

per askanews

900
149 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Fabio Zagarella, capo Area Governo e Analisi dell'Agenzia delle Entrate di Palermo, spiega ragioni e modalità dell'iniziativa rivolta agli sposi che sta facendo discutere: l'invio di un modulo dove indicare tutte le spese sostenute per il matrimonio, dal ricevimento al bouquet, da inviare pena sanzioni da migliaia di euro. L'obiettivo del questionario è scovare gli evasori fiscali.L'Agenzia delle Entrate non comunica il numero di sposi coinvolti: si è partiti dal 2008 e si procede a scaglioni nell'invio dei moduli, puntando a coinvolgere più sposi più possibile. Non è la prima iniziativa del genere in Italia: l'Agenzia delle Entrate ne ha promosse di simili, anche in altri settori.

0 commenti