Genova, dall'acqua l'energia del futuro: le centrali galleggianti. Un impianto per alimentare il porto e l'Acquario

170 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Una centrale elettrica galleggiante di nuova generazione, ormeggiata davanti al porto di Genova per fornire energia pulita allo scalo del capoluogo ligure e all Acquario. E' il progetto, denominato Tritone, presentato da Europam, azienda leader nel settore dell energia. L'amministratore delegato del gruppo, Mario Costantino, spiega la novità del progetto.Nata come soluzione per la produzione di energia elettrica e termica da biofuel, combustibile ricavato da piante non commestibili, la centrale può essere posizionata a poche miglia dalla costa, nella foce dei fiumi o, come nel caso di Genova, anche in ambito portuale. Con l energia prodotta si potranno alimentate le grandi navi che attraccano nel porto di Genova e fornire acqua calda ed elettricità all Acquario. L avveniristico impianto, i cui tempi di realizzazione variano dai 12 ai 18 mesi, potrà produrre fino a 56 MW di potenza e avrà un costo di circa 70 milioni. L'auspicio per Genova è che possa trasformarsi in realtà senza restare imbrigliato nelle maglie della burocrazia

0 commenti