Addio a Wangari Maathai, prima donna africana premio Nobel. Si è spenta a 71 anni la 'signora degli alberi'

askanews

per askanews

844
119 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Pioniera della lotta al cambiamento climatico, prima donna africana ad aver ricevuto il premio Nobel per la Pace. A 71 anni la keniana Wangari Maathai è morta dopo una lunga battaglia contro il cancro. Nel 2004 aveva ricevuto il riconoscimento del Nobel per il suo contributo alle cause dello sviluppo sostenibile, della democrazia e della pace. Ma proprio questo impegno le è costato violenze, persecuzioni e persino il carcere. Nel 1977 aveva fondato il Green Belt Movement, un movimento di attivisti per i diritti civili e delle donne, che lotta contro la deforestazione e per l'ambiente. Per questo, la 'signora degli alberi' - come era stata soprannominata - aveva voluto la piantumazione di oltre 40 milioni di alberi in tutto il continente africano. Nativa del Kenya, Maathai si era laureata in scienze biologiche, e aveva insegnato veterinaria all'Università di Nairobi.

0 commenti