Brasile, una scuola di fotografia per salvare i bambini. Viaggio nella favela "Da Mare", la più pericolosa di Rio

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

878
89 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nella favela "Da Mare", una delle più pericolose di Rio de Janeiro, i bambini possono aggrapparsi a una speranza. Nel 2004 è stata fondata una scuola di fotografia per cercare di dare un futuro a questi ragazzi, fra gli 8 e 16 anni, e tenerli lontani dalla criminalità. Come spiega questo ex allievo, ora diventato professore di fotografia."Questa scuola valorizza i bambini: la gente pensa che quando vieni da una favela sei un trafficante mentre questo non è vero. Diamo ai bambini un impulso, così da permettere loro di entrare in contatto con la fotografia che è un'arte, una forma d'espressione".Il progetto sembra aver avuto successo. Dall'anno della fondazione circa 200 allievi hanno frequentato la scuola e di questi 40 sono diventati professionisti. Un'iniziativa che riesce a distogliere i bambini anche dalla più grande passione del Brasile, il calcio, come spiega Wagner, allievo della scuola."Prima di cominciare questo corso - dice - volevo diventare un giocatore di calcio, ma ora voglio diventare un fotografo".

0 commenti