Eugenio Montale, in mostra le foto private del poeta schivo. Esposizione a Palazzo ducale di Genova a 30 anni dalla morte

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
135 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L'essenza di una vita in uno scatto, il significato di una poetica in uno sguardo. A 30 anni dalla morte di Eugenio Montale, la sua Genova, in cui nacque nel 1896, gli dedica una mostra che invita a scoprire il poeta attraverso fotografie private e rarissime. Le immagini colgono Montale mentre compie gesti semplici, scrive fra i suoi libri o guarda un fiore, e regalano una finestra sul mondo di un poeta schivo per indole. La mostra, a Palazzo ducale fino al 18 settembre, è un modo per riscoprire l'attualità del premio Nobel per la letteratura, vinto nel 1975, attualità che secondo Claudio Pozzani, direttore del Festival internazionale della poesia di Genova, emerge da alcuni elementi precisi.Oltre alle fotografie, si possono ammirare anche le prime edizioni di "Ossi di seppia" e "La Bufera e altro" e "Occasioni", le principali raccolte del poeta che nell'ultimo verso della lirica "L'estate", svelava: "Occorrono troppe vite per farne una".

0 commenti