Advertising Console

    La nuova sfida della Cina: da produttore a brand di design. Non solo "Made in China" ma anche "Designed in China"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    65 visualizzazioni
    Siamo abituati, da decenni ormai, a leggere su sempre più prodotti l'indicazione "Made in China", simbolo tangibile dello strapotere produttivo di Pechino e spesso anche di merci a buon mercato. Ma ora qualcosa sta cambiando, come dimostra la nascita di un vero e proprio brand di qualità, identificato dall'etichetta "Designed in China", per prodotti che vorrebbero cambiare in meglio l'immagine complessiva dei manufatti che arrivano dalla Cina. "Noi - spiega Hung Huang, proprietaria del marchio Brand New China - siamo famosi per copiare tutto. Ed è vero, lo facciamo. Ma la verità è che adesso ci sono tanti giovani cinesi brillanti che stanno realmente cercando di essere originali e creativi".Non dovendo soffrire la concorrenza di produttori a basso costo, come invece accade alle imprese occidentali, il design cinese può puntare più decisamente sulla creatività. Tentando così di recuperare il ritardo accumulato in un campo nel quale la percezione è quasi tutto. "In sostanza - conclude Huang - noi soffriamo per il fatto che i cinesi non sono conosciuti per i loro marchi". Vista la forza del soggetto che sta per scendere in campo, il sospetto che la situazione possa cambiare radicalmente e in tempi rapidi è quantomeno fondato". L'Italia è avvisata.