CN24 | 180secondi del 29 OTTOBRE 2010

CN24

per CN24

34
37 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.cn24.tv Blitz antimafia a Reggio Calabria: in manette 34 persone Gli arrestati appartengono alle cosche della 'ndrangheta Operazione della polizia a Reggio Calabria, per l'esecuzione di 34 arresti nei confronti di affiliati a cosche di 'ndrangheta. L'accusa per i destinatari dei provvedimenti è associazione a delinquere di stampo mafioso. Le persone coinvolte nell'operazione avevano organizzato, secondo l'accusa, un vasto giro di estorsioni ai danni di imprenditori e commercianti. In manette presunti esponenti della cosca Serraino, che secondo gli inquirenti è autrice di alcuni degli attentati degli ultimi mesi contro magistrati della Procura di Reggio Calabria. Serra D'Aiello, morti sospette al Papa Giovanni: gli esiti del Dna I pazienti non sarebbero sepolti nel cimitero. Continuano le indagini Si infittisce il mistero dei 12 pazienti dell'Istituto Papa Giovanni di Serra D'Aiello scomparsi misteriosamente dalla struttura, e il giallo assume sempre più i contorni di un film dell'orrore. Le analisi sul Dna con quello delle salme riesumate, disposto dal procuratore di Paola, Bruno Giordano, ed effettuate dagli esperti del Ris dei carabinieri e gli specialisti dell'Università di Catanzaro, avrebbe dato esito negativo. I 12 pazienti, non sarebbero, dunque, sepolti nel cimitero. Le indagini continuano. Processo "Black Mountains", rigettate le richiede della Syndial Scorie a Crotone: la controllata dell'Eni esclusa dalle parti civili Syndial è stata esclusa dalle parti civili nel processo 'Black mountains': la decisione è arrivata ieri ad opera del Gup di Crotone, Gloria Gori, che ha rigettato la richiesta di costituzione di parte civile da parte della società controllata dall'Eni. Altra decisione importante assunta è che il processo, scaturito dall'indagine della Procura sullo smaltimento illegale delle scorie tossiche provenienti dall'ex area industriale e che coinvolge 45 imputati, si svolgerà in città. Cosenza. Al via la bonifica dell'area rom nella zona lungo Crati 200 uomini impegnati per lo smaltimento delle baracche abusive È scattata ieri a Cosenza, l'operazione di bonifica dell'area occupata dall'accampamento dei rom nella zona del lungo Crati. Circa 200 gli uomini impegnati nello smantellamento delle baracche abusive disabitate sorte alle spalle della stazione ferroviaria. L'accampamento è tuttora abitato da centinaia di persone che restano, per il momento, nella loro attuale sistemazione, nonostante due ordinanze di sgombero emesse dalla magistratura. Rimossi anche rifiuti e carcasse. Festini ad Arcore nella villa del premier Berlusconi La giovane Ruby fu ospite della comunità di Badolato Ha soggiornato per otto mesi nel 2008 anche a Badolato, in provincia di Catanzaro, Ruby la ragazza minorenne di origine marocchina che avrebbe raccontato di aver frequentato festini ad Arcore, nella villa del premier Berlusconi. La giovane, allora sedicenne, era appena scappata dalla Sicilia e approdata nella comunità Mondo X nel catanzarese. In questa sua permanenza venne anche segnalata ai carabinieri per comportamenti un po' troppo disinvolti a cui vanno ad aggiungersi anche i precedenti per furto. Gdf, il comandante regionale Michele Calandro in visita a Vibo Molti i rappresentanti delle Fiamme Gialle presenti all'incontro Presentata a Papanice l'Associazione "Camminiamo Insieme" Iniziativa a favore delle famiglie di ragazzi diversamente abili È stata presentata ieri a Papanice, l'Associazione "Camminiamo Insieme", che raccoglie le famiglie di ragazzi diversamente abili. Presenti per la Regione Cesare Nisticò, per il comune di Crotone l'assessore alla politiche sociali Filippo Esposito e per la Provincia il Presidente Stano Zurlo, don Franco Lonetti nelle veci del Vescovo. Ambizioso il programma dell'associazione che si pone non solo l'obiettivo di essere d'aiuto a tutte quelle famiglie che vivono il dramma della disabilità, ma quello di costituire un centro diurno per disabili. Arriva Halloween, Cosenza si trasforma nella città più dolce d'Italia La kermesse è stata presentata ieri nella sala giunta della Provincia Halloween dolce a Cosenza dal 30 Ottobre all'1 Novembre prossimi. La città bruzia torna ad essere la città più dolce d'Italia con l'ottava edizione della festa del cioccolato. La ormai consueta kermesse è stata presentata ieri alla stampa nella sala giunta del palazzo della Provincia. Tra le novità "A scuola di cioccolatino" pensata quest'anno, in un coinvolgimento tra il didattico ed il ludico per i bambini di 5^ elementare che impareranno divertendosi come si lavora il cioccolato. Rino Gaetano non tramonta mai, oggi il suo compleanno Il cantante crotonese avrebbe compiuto sessant'anni 

0 commenti