CN24 | 'Ndrangheta. Operazione "Matrioska", colpo alle 'ndrine di Sinopoli

CN24

per CN24

34
338 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.cn24.tv Mercoledì 12 Maggio 2010 | In questa edizione di Report24: 'Ndrangheta. Operazione "Matrioska", colpo alle 'ndrine di Sinopoli Tra Roma e Reggio Calabria sequestrati beni per oltre 20 mil. di euro Beni per un valore di 20 milioni di euro sono stati sequestrati dai militari della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nell'ambito dell' operazione "Matrioska" scattata questa mattina ed eseguita in collaborazione con gli uomini dello Scico di Roma. Il patrimonio, sparso in numerosi comuni del reggino e nella capitale, è riconducibile ad esponenti di spicco della 'ndrangheta di Sinopoli. I provvedimenti, hanno colpito beni mobili e immobili della famiglia di Carmine Alvaro, 57 anni, capo dell'omonimo clan, da tempo in carcere dove sta scontando diverse condanne per associazione mafiosa, riciclaggio e altri delitti. I dettagli dell'operazione sono stati illustrati in conferenza stampa. Il provvedimento dell'autorità giudiziaria ha riguardato anche conti correnti bancari, postali e titoli assicurativi intestati al boss Alvaro, nonché a Domenico Alvaro, 73 anni, Felice Antonio Romeo, 48, Maurizio Grillone, 37, ed ai rispettivi familiari conviventi. Le investigazioni dell'operazione "Matrioscka" delle Fiamme gialle hanno evidenziato la assoluta sproporzione tra i redditi dichiarati dai soggetti coinvolti nell'operazione ed il cospicuo patrimonio immobiliare rinvenuto. Particolarmente evidente, all'attenzione degli inquirenti, la posizione del figlio di Carmine Alvaro , Domenico di 32 anni, attualmente recluso presso la Casa circondariale di Padova che, seppur in "totale assenza di redditi", e' risultato, di fatto, proprietario, nel comune di Roma, di un intero edificio, costituito da tre piani fuori terra totalmente "abusivo", nel frattempo, divenuto di proprietà del Comune di Roma a seguito di espropriazione forzosa. Tra i colpiti dal provvedimento di sequestro anche il commercialista reggino Maurizio Grillone ritenuto la "mente" finanziaria della cosca Alvaro. I beni sequestrati sono: trentadue appezzamenti di terreno coltivati ad uliveto, siti in Sinopoli (Reggio Calabria); tre terreni situati in Roma; un terreno sito in Roma, con sovrastante fabbricato multipiano realizzato abusivamente; un fabbricato a Sant'Eufemia d'Aspromonte; un'autovettura di grossa cilindrata (Audi); un' azienda olivicola ubicata a Sinopoli (Reggio Calabria); tre terreni, coltivati ad uliveto, siti in Seminara (RC); nove terreni, coltivati ad uliveto, nel comune di Melicucca' (Reggio Calabria); un immobile localizzato a Reggio Calabria; un' autovettura di grossa cilindrata (Bmw serie 5); e cinque appartamenti di civile abitazione, dislocati sul territorio della citta' di Reggio Calabria Calabria. 

0 commenti