Advertising Console

    CN24 | REGGIO C. | Scacco al "re dei videopoker". Tre arresti

    CN24

    per CN24

    49
    146 visualizzazioni
    Sabato 5 Settembre 2009 | In questa edizione di Report24: REGGIO CALABRIA | Scacco al "re dei videopoker". Tre arresti In manette imprenditore 70enne e un esponente del clan Zindaro La Guardia di finanza ha notificato in carcere una nuova ordinanza di custodia cautelare a Gioacchino Campolo, di 70 anni, soprannominato il 're del videopoker', già arrestato nel gennaio scorso con l'accusa di trasferimento fraudolento di valori. Nel nuovo provvedimento restrittivo, emesso dal gip di Reggio Calabria su richiesta del pm della Dda Beatrice Ronchi, viene contestato a Campolo il reato di estorsione aggravata dalle modalità mafiose. Insieme a Campolo la Guardia di finanza ha arrestato un collaboratore dell'imprenditore, Cristofaro Assumma, 55 anni, ed un presunto esponente della 'ndrangheta, Gaetano Zindaro, 25enne affiliato all'omonima cosca di Reggio Calabria. Secondo l'accusa, i tre arrestati avrebbero imposto ai titolari di due esercizi commerciali della città, con la forza dell'intimidazione e le minacce, di collocare nei loro locali i videopoker gestiti da Campolo in sostituzione di quelli che già avevano.