Advertising Console

    Cn24 | 180secondi del 29 MAGGIO 2009 | L'informazione calabrese in soli tre minuti

    Riposta
    CN24

    per CN24

    49
    22 visualizzazioni
    Venerdì 29 MAGGIO 2009 | In questa edizione di 180secondi: VERONA | Cento chili di droga sequestrati dalla Gdf. L'organizzazione scaligera contigua alle cosche crotonesi La Guardia di Finanza di Verona, ha sgominato un'organizzazione criminale contigua alla ndrangheta del Crotonese, arrestando nove persone per traffico di droga e riciclaggio di denaro. Una fitta rete di affiliati dediti allo smercio di marijuana e hashish, importata dal Marocco da esponenti della cosca Vrenna, Bonaventura e Corigliano. Nell'operazione è stato sequestrato, oltre alle sostanze stupefacenti, più di un milione e 200 mila euro, in banconote di vario taglio. Uno degli esponenti di spicco dellorganizzazione, operante direttamente da Crotone, Nicola Tornicchio, con precedenti specifici per associazione di stampo mafioso finalizzati allo spaccio e detenzione di stupefacenti nonché rapine estorsioni e traffico di armi, è accusato per aver gestito 100 kg di marijuana destinato alla provincia scaligera. TORNICCHIO era stato, peraltro, oggetto di indagine, lo scorso anno, nellambito delloperazione Heracles coordinata della Procura Distrettuale Antimafia di Catanzaro. ROMA | Dodici persone in arresto per contraffazione. Il porto di Gioia Tauro terminal della merce falsa I carabinieri del Ros di Roma hanno arrestato 12 persone, accusate di introduzione di merce contraffatta dall'Oriente che veniva venduta nella Ue. La merce veniva importata attraverso il porto di Gioia Tauro. Sono state sequestrate, tra l'altro, 90mila paia di false scarpe Nike per oltre 10 mln di euro. Fra le persone arrestate, alcune erano in contatto con cosche della 'ndrangheta. Sequestrata una società di spedizioni. L'organizzazione aveva basi, oltre che in Italia, in Repubblica Ceca e Vietnam. CROTONE | I clandestini preferiscono le carrette del mare. Immigrati abbandonano il Cpa per rifugiarsi sulle imbarcazioni Un tranquillo posto nel centro di accoglienza S. Anna? No grazie. Preferiamo tornare a vivere sulle carrette del mare. E quanto hanno pensato una ventina dei 44 clandestini che erano stati scoperti nei giorni scorsi a vivere in condizioni disumane in alcune barche sistemate nel porto adiacente alla Capitaneria. Gli immigrati, che vivevano ammassati in pochi metri quadrati, senza servizi ed in condizioni igieniche a dir poco precarie, erano stati trasferiti allinterno del centro di accoglienza di S. Anna dove avevano trovato, al posto di vecchi materassi e giacigli di fortuna, comodi letti. Destinazione, però, che non deve essere stata molto gradita, visto che una parte di loro qualche giorno dopo ha preferito tornare sulle carrette del mare. A ritrovarli, rappresentanti della Croce Rossa Italiana, che hanno segnalato il caso alla Prefettura e che successivamente hanno accertato che diversi migranti vivevano addirittura allinterno dei vagoni merce dei binari morti della stazione ferroviaria di Crotone. COSENZA | Onorevoli in passerella per il Pdl. Cicchitto: sanità disastrosa. E attacca la sinistra Passerella di onorevoli ospiti a sostegno della candidatura alla Provincia di Cosenza di Pino Gentile del PDL. Alla conferenza stampa presente, oltre al Senatore Gentile, nonché fratello del candidato, Fabrizio Cicchitto. Il portavoce della camera sul tema sanità, ha dichiarato che è disastrosa e lassassinio Fortugno rappresenta il modo adottato dalla sinistra di gestire la sanità in Calabria. Nessuno dei politici presenti in sala però, fa riferimento alla precedente gestione Chiaravalloti che ha dato inizio a questo modo di amministrare la sanità. Dal pulpito Cicchitto ripercorre la storia politica italiana accusando la sinistra di essersi accaparrata i finanziamenti ai partiti da parte dello Stato sin dai tempi di Palmiro Togliatti, e continua parlando di tangentopoli e delle inclusioni mafiose allinterno del governo di sinistra.