Camorra nei terreni della Curia: sequestrata discarica abusiva. Nel terreno di proprietà della Curia sversati rifiuti tossici

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
89 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
I Casalesi non si fermano davanti a nulla, neppure alle terre ecclesiastiche. Una discarica abusiva con rifiuti tossici, è stata infatti scoperta e sequestrata dalla polizia di Caserta su terreni di proprietà della Curia di Aversa a Casal di Principe, nel cuore del territorio controllato dal clan camorristico più potente. Nel terreno, di circa 8mila metri quadrati, nel corso degli anni Novanta sarebbero stati sversati ingenti quantitativi di rifiuti tossici e speciali. Negli anni Ottanta il lotto era stato affittato al padre di un noto esponente dei Casalesi, attualmente detenuto, genero di Carmine Schiavone e cugino di Francesco "Sandokan", nonché storico collaboratore di giustizia. A seguito dei primi scavi e delle verifiche preliminari, sotto uno strato di terriccio e pietrisco dello spessore di circa un metro, è stato rinvenuto del materiale sabbioso maleodorante sulla cui natura saranno effettuate analisi da parte dell'Agenzia regionale di Protezione ambientale di Caserta.

0 commenti