Advertising Console

    Caro-libri, a Napoli si risolve con il "comodato d'uso". Al liceo "Galilei" libri e diari gratis per gli studenti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    82 visualizzazioni
    A Napoli il caro-libri si combatte con il "comodato d'uso gratuito". L'idea è di Renata Gelmi, preside del Liceo Galileo Galilei che si è inventata il metodo per garantire a tutti i suoi studenti (e soprattutto a quelli con qualche difficoltà economica) la possibilità di studiare sui libri di testo in uso nella scuola, senza gravare suI bilancii delle famiglie. Gli allievi possono ritirare i libri facendone richiesta direttamente alla scuola che stila una graduatoria di merito. In ogni caso, spiega la preside, finora tutti sono stati sempre accontentati. Il liceo mette a disposizione, per prestiti temporanei, anche i libri della propria biblioteca e in alcuni casi riesce a regalare anche i diari. La spesa per i libri di testo e i corredi scolastici rappresenta una impegno notevole per le famiglie italiane, nonostante i tetti di spesa imposti alle scuole dal ministero dell'Istruzione. Mediamente si aggira intorno ai 2-300 euro a famiglia e, secondo il Codacons, nel 2011 si spenderà circa l'8% in più rispetto all'anno precedente.