Libia, a Misurata museo a cielo aperto con le bombe di Gheddafi. Munizioni e uniformi dei lealisti esposte per le strade

askanews

per askanews

901
719 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Le bombe dei fedeli di Gheddafi sono già pezzi da museo. Un museo improvvisato dai ribelli tra le strade di Misurata: basta un tavolino per esporre munizioni e uniformi raccattate in città. Lo scenario intorno è spettrale: Misurata è lacerata dalle battaglie degli ultimi mesi e ora che il regime è sconfitto cominciano i difficili mesi della ricostruzione."Non so descrivere quello che provo guardando questo posto - racconta Elhadie Long - Questa è una grande guerra condotta da un capo contro il suo popolo"."Quando sono tornato nella mia città, qui a Misurata - ha aggiunto - ho pianto".I segni della guerra sono sotto gli occhi di tutti gli abitanti di Misurata. Proprio durante l'assedio della città, secondo quanto denuncia una Ong americana, le forze leali a Gheddafi hanno usato i civili come scudi umani, attaccato ambulanze eviolentato adolescenti.

0 commenti