Advertising Console

    Agrigento, lite al bar: staccato a morsi un pezzo d'orecchio. La vittima è il gestore del locale, in manette i 3 aggressori

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    116 visualizzazioni
    Avevano staccato a morsi il lobo di un orecchio al gestore di un chiosco-bar sulla spiaggia di San Leone, nell'Agrigentino, durante una lite avvenuta alla vigilia di Ferragosto. Per questo, tre persone sono state identificate e arrestate dagli uomini della Squadra mobile di Agrigento e dovranno ora rispondere delle accuse di lesioni gravissime pluriaggravate e minacce. I responsabili del gesto sono Davide Cipolla, di 23 anni e Guido e Nicolò Vasile, padre e figlio, rispettivamente di 52 e 30 anni. I tre avrebbero organizzato una vera e propria spedizione punitiva contro il titolare del locale. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infatti, Cipolla - forse ubriaco - avrebbe creato diversi problemi nel chiosco pretendendo anche di non pagare il conto per i cocktail che aveva bevuto. Richiamato all'ordine, si era sentito ferito nell'orgoglio tanto da organizzare, il giorno dopo, la sua vendetta, spalleggiato dai due amici. Sarebbe stato proprio lui a mordere la vittima per la quale è stato inutile l'intervento dei chiurghi dell'ospedale di Palermo per tentare di riattaccare il pezzo d'orecchio amputato.