Advertising Console

    Caso Franceschi, a un anno dalla morte madre si incatena a Parigi. L'estate scorsa la morte dell'italiano in un carcere francese

    askanews

    per askanews

    1,3K
    22 visualizzazioni
    Milano, 25 ago. (TMNews) - La speranza è l'ultima a morire ma dell'inchiesta "non si sa ancora niente" e le autorità italiane non si sono più fatte sentire. Con questo spirito, Cira Antignano si è recata a Parigi per chiedere giustizia in merito alla morte di suo figlio, Daniele Franceschi, il viareggino morto un anno fa a 36 anni nel carcere di Grasse, nel sud della Francia, in circostanze mai chiarite. La donna ha messo in piedi la sua protesta davanti all'Eliseo. La signora Antignano spera nell'intervento della première dame Carla Bruni come già aveva annunciato nel novembre 2010. L'impegno da parte delle autorità italiane è ormai ridotto al lumicino.