Ghostbuster al Museo di Napoli, è caccia alla bambina fantasma. Napoletani scettici: i veri ectoplasmi sono i fondi alla cultura

339 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il fantasma di una bambina si aggira per le sale del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Non si tratta solo di una leggenda locale: nel capoluogo campano sono in arrivo gli esperti in grado di rilevare presenze sovrannaturali. Tutto è cominciato con strani avvenimenti denunciati dagli operai che stanno ristrutturando il Museo: dagli attrezzi che spariscono ai secchi pieni ritrovati vuoti. Ma i ghostbuster sono stati allertati solo dopo questa foto, scattata dall'architetto che si sta occupando dei lavori di ristrutturazione del Museo. Serviva per testimoniare lo stato dei lavori e quella sagoma è sembrata niente più che un gioco di luci, ma gli esperti non hanno avuto dubbi: è un fantasma. I napoletani sembrano scettici, i fantasmi, dicono, sono altri.E infatti i lavori al Museo sono bloccati, ma non per colpa dei fantasmi: semplicemente sono finiti soldi. Più che far sparire queste presenze soprannaturali, servirebbe far riapparire i fondi. Forse lo spirito della bambina potrebbe aiutare, quantomeno facendo parlare di sé e del Museo.

0 commenti