Advertising Console

    Viaggio tra i delfini dell'Adriatico: si prega di non disturbare. Un gruppo di ricercatori croati impegnato nella salvaguardia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    145 visualizzazioni
    "Si prega di non disturbare". Se i delfini potessero parlare, sarebbe il loro motto: parola dei ricercatori croati impegnati nella salvaguardia di questi animali e del loro ecosistema, le acque dell'Adriatico. Grgur Pleslic è un biologo del Blue World Institute, impegnato nell'osservazione e lo studio di una colonia di circa 200 delfini, vicino all'isola di Losinj."Se facciamo delle belle foto possiamo riconoscere ciascun delfino, calcolare i parametri della popolazione, stimarne il numero, i trend di crescita, quanti piccoli nasceranno, se sopravviveranno" spiega. Lo studio continua in laboratorio alla luce dei dati raccolti. "Studiamo gli aspetti biologici ed ecologici - spiega Pleslic - ma non ha molto senso se non li comunichiamo al pubblico, bisogna tutelare anche l'ambiente marino in generale. Un messaggio rivolto ai turisti, che spesso puntano a vedere i delfini che nuotano vicino alla costa."Non nuotate con loro, non toccateli, lasciateli in pace e osservateli - suggerisce Jelena Jovanovic, a capo del programma educativo dell'istituto - è molto importante sapere che non andare direttamente tra i delfini, perchè possono scambiarvi per predatori e entrare in tensione, sono molto sensibili". Il messaggio è semplice e chiaro: non disturbare.