Immigrazione, barca a vela con 56 clandestini fermata a Otranto. Scoperto dalla GdF traffico di esseri umani

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
65 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cinquantasei afgani stipati sotto coperta in una barca a vela di quattordici metri diretta verso le coste salentine che è stata intercettata al largo di Porto Badisco, una frazione di Otranto dagli uomini della Guardia di Finanza di Lecce. I militari, si sono insospettiti per il basso livello della linea di galleggiamento del natante e hanno proceduto a un controllo a bordo, scoprendo che il veliero era impiegato per il traffico di esseri umani. Sequestrato anche un gommone di circa tre metri con un motore fuoribordo, probabilmente servito agli scafisti per allontanarsi una volta abbandonato il veliero. I clandestini, 31 uomini, 14 donne e 11 minori, dopo i primi soccorsi di rito, sono stati condotti al centro "Don Tonino Bello" di Otranto.

0 commenti