Advertising Console

    Boom di ormeggi abusivi a Napoli, sopra l'ombra della camorra. Per ancorarsi si pagano fino a 5.000 euro a stagione

    askanews

    per askanews

    1,3K
    119 visualizzazioni
    Tra i 3.000 e i 5.000 euro da giugno a settembre per ormeggiare abusivamente la barca davanti al Golfo di Napoli. Mentre i turisti di passaggio possono arrivare a sborsare anche 150 euro al giorno per ormeggiare, illegalmente, un'imbarcazione di media grandezza. E' il fiorente mercato degli ormeggi che ogni anno si ripropone nel porto di Napoli. Ogni giorno si avvicendano decine di persone che per sbarcare il lunario si inventano le più disparate occupazioni, su tutte regna l'ombra della camorra. Ormeggi in doppia fila, o irregolari, stabilimenti balneari con ombrelloni, sedie e sdraio allestiti sulla banchina di demanio pubblico, ma anche noleggi di barche senza licenza. I posti regolari sono pochissimi, 2.500 contro 20.000 richieste e questo incentiva il business dell'ormeggio in "nero". La Guardia Costiera ha provato a imprimere una stretta con severi controlli, sequestri e multe, ma non è semplice pattugliare e controllare il Golfo di Napoli che, dopo l area di Hong Kong, ha la più alta densità di traffico marino del mondo.