Advertising Console

    Saldi disastrosi, a Napoli i negozianti preferirebbero chiudere. Viaggio nel quartiere del Vomero, dove mancano gli acquirenti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    55 visualizzazioni
    Sembra svanita sul nascere la speranza dei negozianti napoletani di recuperare guadagni approfittando dei saldi estivi. Si tenta di attirare clienti facendosi maggiore pubblicità, riducendo al minimo i prezzi, prestando piccole assistenze gratuite, ma la crisi si fa sentire. Nel quartiere "bene" del Vomero c'è anche chi si arrende e abbassa le saracinesche per andare in ferie. Un dilemma, quello tra restare aperti e chiudere, su cui ragiona anche il commerciante Massimo Barone. Le vendite, nei negozi del Vomero, in alcuni casi sono calate fino al 20% rispetto all'anno precedente e i costi di gestione si sommano a inefficienze della burocrazia e problemi, come la chiusura del ponte di via Cilea, che si protrae da mesi. La speranza è che dopo l'estate i consumi possano rivitalizzarsi, ovviamente crisi permettendo.