Advertising Console

    Teverola (CE) - Pizzo di Ferragosto, 4 arresti

    Pupia

    per Pupia

    827
    941 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - CASERTA. Si avvicina la data di Ferragosto e, come per Natale e Pasqua, si fa insistente la pretesa del "pizzo" da parte della camorra. Proprio per contrastare questo fenomeno i carabinieri del reparto territoriale di Aversa, agli ordini del colonnello Francesco Marra, del capitano Domenico Forte e del tenente Giuseppe Fedele, coadiuvati dai colleghi del comando provinciale di Caserta, nel corso della notte hanno arrestato quattro persone ritenute legate al gruppo Schiavone del clan dei Casalesi e responsabili di numerose estorsioni ed attentati dinamitardi nei confronti imprenditori e commercianti dell'agro aversano.

    Tra gli arrestati figura il capozona del clan sul territorio di Teverola e Carinaro, Nicola Di Martino, 41 anni, di Teverola, alias "Nicola 23". Gli altri sono: Eduardo Rega, 26 anni, di Teverola, Giuseppe Pommella, 55 anni, di Casaluce, ed Eduardo Lanzetta, 24 anni, di Teverola, catturato in Sardegna, al porto di Olbia, dove era appena sbarcato da un traghetto della Moby Lines per per trascorrere le vacanze in un villaggio turistico insieme alla fidanzata, in stato di gravidanza, e ai familiari. Di Martino, Rega e Pommella sono stati associati al carcere di Santa Maria Capua Vetere, mentre Lanzetta, in attesa di disposizioni della magistratura, è stato condotto nel carcere di Tempio Pausania (Olbia).