Sanità in Sicilia, Corte dei Conti: costa un milione all'ora

askanews

per askanews

885
48 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nel 2010 la sanità in Sicilia è costata un milione di euro all'ora. E' il bilancio tracciato dalla Corte dei Conti siciliana in merito alla parificazione sul rendiconto generale della Regione per l'esercizio finanziario 2010.La magistratura contabile, tuttavia ha evidenziato che la voragione dei conti si sta in realtà riducendo grazie a "un'efficace poltica di riduzione dei costi"."In materia di Sanità - ha commentato il governatore, Raffaele Lombardo - la Sicilia è la regione che ha realizzato la performance migliore in questi 3 anni in rispetto e attuazione del piano di rientro". Il deficit s'è fermato a 127 milioni e 829mila euro. Era di oltre 259 milioni nel 2009, in pratica si è ridotto di oltre il 50%.La corte, però, non ha mancato di sottolineare il malumore di fronte alla scarsa qualità dei servizi sanitari siciliani dei cittadini che continuano a recarsi fuori per le cure più complesse. Tanto che - scherzano con amarezza i magistrati - "l'aereo sembra, per molti siciliani, ancora la terapia migliore e più efficace".

0 commenti