Casal di Principe (CE) - Sequestrati beni per 13 milioni

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

654
282 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Casal di Principe (CE) - Sequestrati beni per 13 milioni ad affiliato clan Schiavone. Sequestrati beni per 13 milioni di euro a Sebastiano Ferraro, 46 anni, ritenuto legato alla fazione Schiavone del clan dei Casalesi che fa riferimento a Francesco Schiavone, detto "Sandokan", in carcere al 41bis. Ferraro è stato condannato a quattro anni per associazione mafiosa nel processo "Spartacus". Il provvedimento è stato emesso dal tribunale-sezione misure di prevenzione di Santa Maria Capua Vetere ed eseguito dagli agenti della Sezione Accertamenti Patrimoniali della Divisione Anticrimine della Questura di Caserta. Si tratta di: un'azienda individuale agricola, quote societarie dell'impresa edile "Edil System United Srl", società cooperativa edile "Edil Futura Srl", quote societarie dell'impresa "Immobiliare S.B. di B.P. Snc" (per la compravendita di beni mobili ed immobili, nonché opere edili in genere), tre abitazioni, tre locali commerciali e un terreno agricolo a Casal di Principe, due immobili in corso di edificazione a San Cipriano in località Pagliara Arsa e due autovetture di grossa cilindrata. Attraverso l'analisi di cespiti e flussi finanziari, estesi soprattutto ai congiunti del pregiudicato, è stato dimostrato come la famiglia era riuscita ad incrementare nel tempo il proprio patrimonio, soprattutto attraverso società ed imprese del settore edile che hanno accresciuto esponenzialmente il loro giro di affari, anche attraverso l'aggiudicazione di appalti di opere pubbliche. In passato a Ferraro erano state sequestrate anche quote della società calcistica "Albanova", squadra militante in serie C negli anni '90, di cui era contitolare. (05.05.11)

0 commenti