Advertising Console

    Una mostra per raccontare il design e la moda secondo Pirelli

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    195 visualizzazioni
    Un corridoio bianco, suggestivo e tecnologico, alla "2001 Odissea nello spazio", accoglie il visitatore che alla Triennale di Milano si affaccia alla mostra "L'anima di gomma" che celebra l'impegno di Pirelli nel settore dell'abbigliamento e la sua estetica, con un'attenzione particolare agli aspetti immateriali. Fin dal titolo dell'esposizione, infatti, si capisce che l'anima è di certo qualcosa di fisico, come per esempio il tessuto gommato, che pure ammicca all'arte concettuale, ma è soprattutto qualcosa di immateriale, come stanno a dimostrare molte delle installazioni virtuali, che letteralmente avvolgono il visitatore della mostra, in un gioco di specchi e possibilità che affascina e disorienta.Tra sculture fatte con stivali PZero coloratissimi e gommati, stanze con archivi pubblicitari che ricordano l'estetica del cuore senziente della Matrix cinematografica e frasi animate alle pareti, si arriva alla sorpresa di scoprire che la modella bionda per i costumi da bagno elastici in Lastex, altri non è che una giovanissima Marilyn Monroe. E poco oltre ecco che il virtuale buca lo schermo quanto e più il sorriso di Norma Jeane: sul soffitto di una sala dedicata al designer Alessandro Mendini si apre una piscina nella quale passano una nuotatrice e un canotto, mentre nella sala accanto, dove si celebra la pubblicità di un impermeabile, la pioggia cade inesorabile sul pavimento.Accanto alle suggestioni di nomi come Munari o Mulas, a emergere, alla fine, per dirla con le parole del presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera, è "quell'essenza politecnica milanese fatta di cultura, impresa e tecnologia che è un importante patrimonio nazionale". E che trova in quel tempio del design che è la Triennale una collocazione perfetta e ispirata. La mostra "L'anima di gomma", ideata da Alessia Magistroni su progetto scenografico di Studio N!03 e grafica e art direction di LeftLoft, resterà aperta al pubblico fino al 24 luglio.