Allarme dell'Oxfam: la fame nel mondo, una catastrofe annunciata

askanews

per askanews

852
121 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
La fame nel mondo "una catastrofe annunciata": per nutrire i 9 miliardi di abitanti nel Pianeta previsti nel 2050, occorre una riforma globale del sistema alimentare mondiale, anche in seguito ai cambiamenti climatici che minacciano i raccolti di molte regioni del mondo. A lanciare l'allarme è l'Oxfam, organizzazione umanitaria impegnata nel campo dell'aiuto umanitario soprattutto nel settore alimentare. Il direttore generale di Oxfam a Londra, Duncan Green, traccia il quadro."Siamo di fronte a un momento critico della storia dell'umanità. Abbiamo avuto un periodo di 60 anni di lento miglioramento, di poche persone che soffrivano la fame, di pochi bambini che morivano, un miglioramento delle condizioni di vita. Ma ora siamo in una fase rischiosa, e la ragione risiede nel fallimento dell'agricoltura e della coltivazione e nel problema del cambiamento climatico"."Il numero delle persone che soffrono la fame aumenta rapidamente, la ragione è che c'è un picco nei prezzi del cibo, il prezzo è salito molto rapidamente, e per i poveri è stato un disastro vero e proprio".

0 commenti