Advertising Console

    Nuova Zelanda, sotto accusa allevamenti pesci: ambiente a rischio

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    208 visualizzazioni
    Peter Beech da anni porta con la sua barca i turisti ad ammirare la bellezza della baia di Marlborough Sounds, nel sud della Nuova Zelanda. Un paesaggio che ora teme possa essere rovinato per sempre dagli allevamenti di pesci, un settore in grande espansione nel Paese."Si rischia di trasformare questo magnifico posto in un gigante allevamento di pesci". L'acquacoltura produce circa la metà dei pesci consumati nel mondo, per la Fao è necessaria per assicurare cibo alle regioni più povere ma gli ecologisti sottolineano i rischi di inquinamento per gli oceani."Noi vogliamo assicurarci che l'espansione degli allevamenti sia sostenibile - rassicura il responsabile del settore nella zona Mark Preece - E' stato effettuato recentemente uno studio per stabilire il numero di strutture che si potranno creare qui"E' vero, lo studio esiste, ma non è mai stato reso pubblico quindi gli abitanti non hanno idea di quante concessioni verranno accordate. Temono l'arrivo di compagnie straniere che potrebbero essere meno attente alla salvaguardia dell'ambiente."Io non penso che qualcuno potrebbe mai dire che dovremmo stoppare l'acquacoltura del tutto - dice uno degli allevatori locali - Ma ci chiediamo in quale misura questa industria possa essere impiantata qui. Senza nuocere a tutte le altre attività della comunità".