Boom auto blindate a Città del Messico per difendersi dai narcos

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
1 851 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Vetri blindati che possono resistere ai colpi di Kalashnikov, strutture rinforzate e sirene come quelle della polizia: a Città del Messico è un vero e proprio boom di auto blindate. I numerosi episodi di violenza e le aggressioni figli della guerra dei narcotrafficanti, hanno costretto uomini d'affari, medici e avvocati a proteggersi da soli. Far blindare una macchina costa da 30 a 100 mila di dollari, in cambio però si ha la garanzia di stare al riparo anche dai colpi di grosso calibro. Nel giro di 10 anni nella capitale messicana sono state aperte ben 70 società che offrono questo servizio per un giro d'affari complessivo di circa 80 milioni di dollari l'anno. "Abbiamo visto macchine crivellate da oltre 300 colpi, queste cose prima non succedevano, ma ora la violenza ha raggiunto livelli incredibili, la gente ha paura e si difende come può" spiega il titolare di una carrozzeria che blinda vetture di lusso. Oltre ai costi anche i tempi sono proporzionati al livello di protezione: per una vettura blindata bisogna attendere da un minimo di due a un massimo di tre mesi.

0 commenti