Rifiuti, Napoli al collasso: bruciati i cumuli di spazzatura

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

881
247 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Rifiuti emergenza eterna: a Fuorigrotta, nel pieno centro di Napoli, i cumuli di spazzatura lungo le strade sono diventati parte integrante del panorama. Quello che più preoccupa, però sono i roghi, appiccati dagli abitanti perché con il caldo, i rifiuti organici marciscono prima e il cattivo odore diventa insopportabile. Le tossine presenti nei fumi prodotti dagli incendi, tuttavia, rappresentano un danno anche maggiore per la salute dei cittadini. L'Asia, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti a Napoli, lancia l'allarme, per il periodo di Pasqua: se non ci sarà un intervento immediato il problema è destinato a peggiorare a causa del maggiore quantitativo di rifiuti che, normalmente, viene prodotto in questo periodo. Sotto accusa l'indisponibilità degli impianti Stir che, a causa dei magazzini pieni, non accettano altri carichi d'immondizia. "Se non sappiamo dove metterla - ripetono all'Asia - la spazzatura non possiamo far altro che lasciarla in strada".

0 commenti