Advertising Console

    Ecuador, agricoltori sfidano le multinazionali con le banane bio

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    365 visualizzazioni
    Dalle montagne dell'Ecuador parte la sfida alle multinazionali che controllano il business della frutta in Sudamerica. Gli agricoltori locali si sono riuniti in una cooperativa e hanno avviato la coltivazione biologica delle banane."L'agricoltura biologica è il futuro, perchè non si tratta solo di offrire un prodotto sano, assicuriamo qualità e autonomia" spiega Romulo Archibara. L'Ecuador è il principale esportatore mondiale di banane, una su quattro viene da qui: ma il mercato è dominato dalle multinazionali, che vendono frutta per 1,8 miliardi di dollari all'anno, spargono pesticidi sulle piantagioni e costringono gli agricoltori a spostarsi in montagna, dove le condizioni di lavoro sono più dure. "E' molto difficile perchè non possiamo usare macchinari per andare su e giù. Dobbiamo trasportare i caschi sugli animali ogni settimana perchè le auto non arrivano". Da quanto gli agricoltori hanno formato una cooperativa il salario medio è aumentato a 70 dollari a settimana, tre volte superiore a quello pagato dalle multinazionali. Ma l'85% del business del trasporto e della distribuzione è ancora in mano alle multinazionali. La vera sfida per le cooperative è vendere direttamente ai compratori stranieri.