Advertising Console

    Italcementi 11 marzo 2011 ore 8,18 CIMG1207

    Riposta
    1 visualizzazione
    Professore Portobello
    Lei sarà senz'altro a conoscenza, nella Sua funzione di Sindaco rappresenta la massima autorità in materia igienico-sanitario. Se può confortarLa le può venire in aiuto una recente ( novembre 2009) sentenza della Corte dei Conti della Campania che succintamente mi permetto
    riportaLe:

    “Sussiste il DANNO PUBBLICO PATRIMONIALE materiale determinato dalla mancata o insufficiente realizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, pregiudizio che presenta i requisiti della certezza, della concretezza e dell'attualità, in presenza della insufficiente attivazione, molto al di sotto degli OBBLIGHI di legge, della raccolta differenziata.”
    Di questo danno rispondono, a titolo di colpa grave, il Sindaco, l'assessore Cutino e i competenti dirigenti dell’ATO P1
    continua su...
    http://italcementiisoladellefemmine.blogspot.com/