Il suo nome è Donna Rosa

Prova il nostro nuovo lettore
Claudio Messora
140
420 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.byoblu.com/post/2010/02/03/Il-suo-nome-e-Donna-Rosa.aspx Se la forza di un uomo è tutta nella sua famiglia, ora si spiega perché Berlusconi stia dove sta. Aveva un padre che lo portava nei cimiteri americani e gli faceva giurare che non avrebbe mai dimenticato il loro supremo sacrificio. Fa niente che Luigi Berlusconi, in qualità di procuratore di Banca Rasini - la banca dei mafiosi Totò Riina, Bernardo Provenzano e Pippo Calò - tra un ricordo e una commemorazione trovò anche il tempo di ratificare l'acquisizione di una quota della Brittener Anstalt, che aveva nel CdA signori come Roberto Calvi, Michele Sindona, Licio Gelli e monsignor Marcinkus, un covo di simpatici piduisti col pallino degli affari, che intesseva relazioni con la massoneria, con lo IOR e con la mafia. In fondo, che male c'era? Tanto, per Berlusconi la P2 non era niente più che una semplice associazione culturale. Probabilmente si trattava di un circolo che organizzava gite di gruppo per andare a pregare tutti insieme sulla tomba degli americani. [Prosegue qui] http://www.byoblu.com/post/2010/02/03/Il-suo-nome-e-Donna-Rosa.aspx ;

0 commenti