V2DAY: Un voto in più (perduto ormai)

Claudio Messora

per Claudio Messora

348
40 visualizzazioni
Storie! Ormai tutti i giorni... Vecchie fandonie, da rifilare. Storie buone da accartocciare, come è la carta di giornale. Storie, per noi brava gente che però non si fida di quello che sente, e lancia una sfida a un nemico invisibile. Un voto in più che se ne va, dai seggi elettorali della mia città, per tutti quelli così come noi, sempre più incerti, sempre a metà. E' un voto in più, perduto ormai, per un governo che non è forte come vorrei. Storie senza valore, che diventano grandi in un televisore. Storie cancellate dal cuore, che nessuno ti vuole raccontare. Storie, e ogni storia è normale che abbia le sue parole, non lo stesso finale! Ma c'è un solo scrittore che non si firma mai! Un voto in più, che non si sa con questa legge elettorale dove va! Sì, a tutti quelli così come voi: da sempre in corsa, da sempre là. Ma un voto in più non basterà ad un governo che non è grande come vorrei. Storie, cortine di fumo per nascondersi al mondo: che non veda nessuno chi si muove sul fondo, a inventare la verità! Un voto in più che non si avrà, per continuare a simulare la realtà. Per tutti quelli così come noi, da sempre all'erta, sul chi va là! E' un voto in più che mancherà, ad un governo che non è chiaro, per un governo che non è serio, in un governo che non è onesto come vorrei.