Napoli, Cgil denuncia: periferie senza assistenti sociali

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
160 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
A Napoli le assistenti sociali stanno dietro le scrivanie e non nelle periferie disagiate. Lo denuncia della Cgil funzione pubblica che ha scritto una lettera al sindaco Rosa Russo Iervolino, all'assessore al personale Pasquale Losa e al direttore generale riguardo criteri di assegnazione posti per le 165 assistenti sociali vincitrici dell'ultimo maxi-concorso. La denuncia di Francesca Pinto e Gennaro Martinelli, coordinatrice e segretario provinciale della funzione pubblica Cgil. Fra le situazioni contestate dalla Cgil l'esempio di un quartiere difficile come Secondigliano in cui ci sono solo 4 assistenti sociali rispetto alle 18 di Chiaia, zona meno problematica di Napoli.

0 commenti