Mafia al Nord, Draghi: infiltrazioni rallentano sviluppo Paese

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
60 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Le infiltrazioni mafiose rallentano la crescita del Paese. È l'allarme lanciato dal Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi intervenuto venerdì 11 marzo a Milano a un incontro con Don Luigi Ciotti sul fenomeno mafioso nel nord Italia. Ma se è vero che le mafie si muovono pressoché indisturbate al Sud, è prevalentemente nel ricco Nord, sottolinea Draghi, che trovano terreno fertile per le loro attività illecite.La diffusione del fenomeno mafioso nel Nord Italia ha raggiunto livelli di guardia allarmanti. Ma il vero problema, sottolinea Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera sono le connivenze e le mancate denunce e soprattutto la corruzione dilagante.

0 commenti