Rallenta il prezzo della benzina, ma il Sud fa eccezione

askanews

per askanews

851
65 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Dopo una settimana di rialzi dettati dalle tensioni in Libia e della conseguente incertezza sui mercati internazionali dei prodotti energetici, sembra tornare la calma sui prezzi alla pompa della benzina, rimasti sostanzialmente invariati. Ma non nelle regioni del sud dove invece si registrano nuovi picchi. Le punte massime in Campania, dove la verde (anche in virtù dell'addizionale regionale sulla benzina) arriva a costare 1,596 euro/litro, ma generalmente in tutto il meridione ormai il prezzo della verde sfiora quota 1,58 euro, mentre il valore minimo si è registrato in Veneto a quota 1,529. Per gli automobilisti l'ennesima stangata: basti pensare che secondo i dati Istat il prezzo della benzina in un anno è aumentato dell'11,8%.

0 commenti