Advertising Console

    Reggio Calabria - Omicidio di Francesca Gattuso, i rilievi della Scientifica

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    750
    169 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Reggio Calabria - Omicidio di Francesca Gattuso, i rilievi della Scientifica. Il cadavere di Francesca Gattuso è stato recuperato nella notte di sabato scorso in una scarpata lungo la strada che da Santa Venere conduce ad Arcolea. Il corpo carbonizzato della 38enne era intrappolato nell'abitacolo della sua auto e tutto lasciava intuire che a procurarle la morte fosse stato un incidente stradale. La zona, nella periferia di Reggio Calabria, è infatti spesso teatro di sinistri a causa dell'asperità del terreno, ma quando i poliziotti e i vigili del fuoco hanno iniziato i rilevamenti sul luogo, si sono imbattuti in una realtà ancora più traumatica: Francesca Gattuso era stata uccisa. A confermare i loro sospetti sulla scarsa chiarezza di alcuni elementi rinvenuti sulla scena del presunto incidente, la notizia che il marito, Giovanni Antonio Ilaria, era stato ricoverato poche ore prima presso gli ospedali riuniti della città. L'uomo di 48 anni, operaio forestale dell'Afor, presentava graffi, escorazioni e ustioni. Interpellato dalle forze dell'ordine, Ilaria ha fornito una ricostruzione confusionaria e incongruente dell'incidente stradale, limitandosi a spiegare che aveva perso il controllo della vettura che stava guidando. Troppo poco per distogliere gli investigatori - che sulla scena avevano già raccolto diversi elementi a sostegno della tesi dell'omicidio - dal loro intento di procedere con l'arresto dell'uomo, che adesso si trova piantonato nel reparto penitenziario dell'ospedale reggino. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Francesco Tripodi, stanno proseguendo alacremente, nel tentativo di individuare un possibile movente alla base dell'uxoricidio. Gli investigatori stanno, in particolare, passando in rassegna l'ultimo periodo di convivenza della coppia - che aveva una figlia di 13 anni - per comprendere se si fossero registrati casi di violenza domestica o di semplice tensione che potrebbero aver preparato il terreno all'omicidio. (17.05.10) Maria Saporito (newnotizie.it)