Advertising Console

    Anche Pechino scende in piazza a fianco del popolo libico

    askanews

    per askanews

    1,3K
    721 visualizzazioni
    Le proteste contro Gheddafi e in sostegno della rivolta popolare in Libia arrivano fino in Cina. A Pechino, dove il governo controlla rigidamente le manifestazioni di piazza e le comunicazioni via Internet sono censurate, un gruppo di libici si è riunito davanti all'ambasciata del loro Paese chiedendo le dimissioni del leader Gheddafi al potere da oltre 40 anni.