La Spezia - Sequestrato il megayacht di 62 metri di Flavio Briatore

Try Our New Player
Pupia

by Pupia

637
159 views
  • About
  • Export
  • Add to
http://www.pupia.tv - La Spezia - La Guardia di Finanza ha sequestrato al largo de La Spezia il megayacht 'Force Blue' in uso a Flavio Briatore. L'ipotesi di reato è contrabbando conseguente ad una frode fiscale. Il sequestro è stato disposto dal pm della procura di Genova, Walter Cotugno. La notizia è stata anticipata dal 'Corriere Mercantile'. Secondo indiscrezioni, al momento del sequestro sullo yacht c'era la moglie Elisabetta Gregoraci col figlio. La nave, di oltre settanta metri, battente bandiera extra-Ue, è intestata a una società di charter, è intestata infatti a una società di chartering che l'avrebbe dovuta affittare alla cifra di 34mila euro al giorno. Secondo l'accusa, lo yacht sarebbe stato in esclusivo uso di Briatore e non sarebbe mai stato affittato. Le società di chartering di navi godono di notevoli agevolazioni fiscali, che invece non spettano ai singoli proprietari di imbarcazioni. In questo modo, il reato commesso dal titolare della nave "mai affittata" sarebbe quello di contrabbando. Il "Force Blue", già "Big Roi", è uno yacht oceanico in acciaio costruito dai cantieri Royal Denship nel 2002 su disegno dellarchitetto Tom Fexas, ridisegnato e riadattato nel 2006 in Arredamenti Porto di Genova e poi ancora nel 2007, con interni curati da Celeste dellAnna. Limbarcazione, che raggiunge i 62,33 metri, è larga 11,38; può ospitare dodici persone, ha cabine per 17 membri di equipaggio, e può raggiungere 17 nodi di velocità massima. Tra i comfort offerti: una sala cinema con tv al plasma da 60 pollici, sala per incontri, sala parrucchiere, una palestra con un centro Spa (bagno turco, idromassaggio, sauna, stanza per i massaggi e bagno di fanghi). Dispone inoltre di varie altre vasche idromassaggio nelle cabine e sul ponte. Su un sito Internet viene pubblicizzato per viaggi charter al costo di 245mila euro alla settimana per viaggi nel Mediterraneo in alta stagione e 235mila euro nella bassa, oltre alle spese. (21.05.10)

0 comments