Advertising Console

    Torretta (PA) - Scoperta vasta piantagione di marijuana, arrestate 2 persone

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    771
    535 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Torretta (PA) - Scoperta vasta piantagione di marijuana, arrestate 2 persone. Una piantagione di circa trecentocinquanta piante di canapa sativa occultata tra la fitta macchia di boscaglia e di alberi di ulivo, dieci filari coltivate in maniera ordinata e irrigate attraverso un'estesa rete di tubi: è stata questa la scoperta dei carabinieri della Stazione di Torretta quando hanno fatto irruzione nella radura di Piano dell'Occhio, località montana a pochi chilometri da Palermo. Già da qualche settimana i militari della Compagnia di Carini avevano posto sotto la lente d'ingrandimento quella zona, un altopiano sulle colline a ridosso di Palermo, qualche centinaio di metri dopo la zona di Bellolampo. A curare la piantagione due uomini, uno dei quali a volte accompagnare dalla moglie e dalla figlia minorenne. I carabinieri hanno seguiti i due visti entrare in un'area abbandonata, un vecchio cancello arrugginito che dà accesso a una vasta area incolta. Lì i militari dell'Arma hanno scoperto una sorta di `orto botanicò, curato nei minimi particolari, pompe per l'irrigazione automatizzata a una vasta gamma di attrezzi da giardiniere, utilizzati per curare le 350 rigogliose piante di canapa indiana alte circa 1,5 metri. Sul posto sono stati colti nella flagranza i due diligenti coltivatori, Marco La Barbera, 28 anni, e Isacco Urso, 27 anni, intenti a irrigare la loro coltivazione di «oro verde»; uno dei due è stato peraltro colto in compagnia della consorte, che lo coadiuvava nella coltivazione del fazzoletto di terreno e della figlia minorenne, che seguiva i genitori nel lavoro quotidiano. La superficie, occultata agli occhi indiscreti da alti alberi di ulivi e arbusti che ne delimitano l'area, era coltivata in maniera intensiva attraverso un'ordinata distribuzione delle piante, disposte su filari paralleli, e un fitto impianto d'irrigazione alimentato da una pompa a immersione posta all'interno di una proprietà limitrofa abbandonata. Un agronomo ha costatato la qualità della coltivazione. Dopo il prelievo di alcune piante per gli accertamenti, i militari su disposizione della magistratura hanno proceduto all'immediata distruzione delle piante rinvenute, arbusti che in alcuni casi raggiungono anche l'altezza di 2 metri con tronchi del diametro di quasi 10 centimetri. I due arrestati sono stati condotti all'Ucciardone. (10.07.10) www.ilsecoloxix.it