Advertising Console

    Gela - Recuperati in mare reperti archeologici di epoca greco-romana

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    771
    359 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Gela - La polizia recupera in mare reperti archeologici di epoca greco-romana.
    I fondali del mare di Gela (Caltanissetta) restituiscono nuovio reperti archeologici, presumibilmente di epoca greco-romana. E' stata la squadra nautica della polizia a recuperarli grazie alla segnalazione di un ambientalista, Francesco Cassarino, nello specchio di mare di localita' Bulala, dove si era immerso e aveva rinvenuto un piccolo reperto greco. Dopo varie immersioni tre agenti sono riusciti a recuperare a circa 3 metri di profondita' un'anfora di grande dimensioni ancora integra e altri numerosi pezzi. I beni ritrovati sono custoditi al Commissariato di Gela in attesa di essere classificati e consegnati alla Sovrintendenza del Mare di Palermo. "Il mare di Gela -dice il vice questore aggiunto Marcello Gatto- ha dimostrato di essere ricco di storia. La collaborazione dei cittadini, come in questo caso, e' fondamentale perche' ci permette di consegnare questi beni agli organi competenti cosi' come prevede la legge". Proprio Cassarino, nei primi giorni di luglio, aveva trovato negli stessi fondali altri quindici reperti archeologici che aveva consegnato alla Capitaneria di porto. Si ipotizza che il materiale provenga da un relitto non ancora individuato. (20.07.10)
    (AGI)