Roma - Allerta per la piena del Tevere

Pupia

per Pupia

656
137 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Roma - Allerta per la piena del Tevere. Allerta per il possibile innalzamento del livello delle acque del Tevere e numerosi interventi per le copiose piogge. Sono state ore di intenso lavoro per gli operatori del 113, che hanno risposto alle continue telefonate di richiesta di interventi. Alberi caduti, case allagate e voragini con automobilisti in difficolta'. In via dell'Anagnina gli agenti delle Volanti sono intervenuti anche per un cartellone pubblicitario, mentre il sottopassaggio nei pressi della Basilica di S. Paolo e' risultato completamente allagato.
Altri allagamenti si sono verificati presso le stazioni metro di via Tiburtina e della Nomentana. Nel corso della giornata di ieri sono state registrati anche alcuni black-out elettrici in zona centro e, in particolare, in via Biancamano. Per oggi la Protezione Civile ha diramato l'allerta per le ore 9, quando il livello dell'acqua del fiume potrebbe diventare critico in alcuni punti. Dalle prime ore del mattino, proseguendo il lavoro della notte, le pattuglie delle Volanti e gli operatori della Squadra nautica della Questura stanno controllando il lungotevere, per verificare la presenza di giacigli e di senza fissa dimora, al fine di assicurarne l'incolumita'. In campo 4 natanti della Squadra nautica, 10 Volanti e altri 4 equipaggi a bordo di fuoristrada. Monitorati anche i ponti sotto i quali scorrono le acque del fiume e le aree golenali. Personale della Squadra Nautica sta procedendo al controllo delle aree prossime agli argini lungo le quali insistono le piste ciclabili, al fine di verificare la sussistenza di eventuali pericoli. In campo anche il Reparto Volo della Polizia di Stato, che sta procedendo dalle ore 7 alla mappatura degli scenari, segnalando al personale impiegato "a terra" la presenza di insediamenti lungo gli argini presso i quali intervenire. Sotto controllo dall'alto anche le aree piu' periferiche, da dove provengono gli affluenti del fiume capitolino. L'attivita' di controllo viene effettuata in stretto raccordo con la Protezione civile del Campidoglio e la Prefettura, garantendo un costante flusso informativo in grado di ottimizzare la modulazione dei servizi in base all'evolversi degli scenari. In vista dell'arrivo, intorno a mezzanotte, dell'onda di piena del Tevere, con un livello delle acque previsto di circa 10 metri a Ripetta, attualmente, la Protezione civile del Campidoglio sta monitorando la situazione in collegamento con i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale, il Centro Funzionale del Dipartimento nazionale, l'Ardis e le altre strutture regionali coinvolte e la Questura di Roma. Il colmo di piena del Tevere ha raggiunto le stazioni idrometriche di Orte intorno alle ore 10, toccando quota 6.44 metri, mentre alla stessa ora a Ripetta si sono toccati i 7,15 metri; la piena scende a valle gradatamente e costantemente, sotto il controllo dei tecnici. La situazione in citta' e' stabile e viene costantemente monitorata dalla Sala Operativa della Protezione civile a Porta Metronia. Le piogge di questa notte hanno richiesto un aumento delle squadre operative con oltre 250 volontari al lavoro e diverse squadre del Servizio Giardini che hanno collaborato alla risoluzione degli allagamenti e alla rimozione dei rami spezzati dal vento. Le situazioni piu' critiche si sono verificate intorno alla mezzanotte, in coincidenza con il picco massimo del maltempo, soprattutto in IV, VI, XI e XII municipio. (22.11.10)

(AGI)

0 commenti