Advertising Console

    Pompei (NA) - Corsi fantasma, frode per 700mila euro

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    742
    66 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Pompei (NA) - Corsi fantasma, frode per 700mila euro. Il sequestro di beni effettuato dalla Guardia di Finanza del Gruppo di Torre Annunziata riguarda il patrimonio personale del responsabile degli illeciti, Luigi Crimaco, direttore amministrativo pro tempore dell'Ente. I militari delle Fiamme Gialle hanno accertato un articolato sistema di frode tendente a far percepire indebitamente a 265 dipendenti addetti alla vigilanza delle aree archeologiche di Pompei, Stabia, Torre Annunziata, Boscoreale ed Ercolano, somme che dovevano retribuire ore di straordinario ormai prescritte e mai pagate dall'Ente Scavi. Le indagini hanno portato alla luce la fittizia realizzazione di corsi di aggiornamento per il personale, attivita' didattica che, peraltro, non era stata autorizzata dal competente Ministero, nonostante fosse obbligatoria, per la sua esecuzione, l'autorizzazione dell'Amministrazione Centrale. I fondi per la realizzazione dei corsi in argomento, provenienti da stanziamenti propri della Soprintendenza, nell'ambito dell'autonomia finanziaria dell'Ente Scavi di Pompei, sono stati utilizzati per retribuire un debito, ormai prescritto, maturato per il mancato pagamento di ore di straordinario vantate dai dipendenti della Soprintendenza degli Scavi ed effettuate nel periodo compreso dal 1988 al 1996. A seguito di minacce di scioperi da parte delle rappresentanze sindacali dei lavoratori, ed in particolare Cgil/Fp, Cisl/Fps, Uil/Pa, Flp/Bac, Unsa/Snabca e Intesa, organizzazioni sindacali interessate al pagamento delle indennita' in esame, Crimaco autorizzo', in data 22 aprile 2006, d'intesa con le citate sigle sindacali, lo svolgimento di corsi di formazione, quale ''espediente'' per distribuire, proprio dietro l'apparente svolgimento di corsi di formazione ed aggiornamento del personale, indebite indennita' di straordinario ormai prescritte. (29.12.10)

    (Adnkronos)