Advertising Console

    Palermo: spazzini per le pulizie al battesimo, sindaco indagato

    askanews

    per askanews

    1,3K
    346 visualizzazioni
    Un sindaco di un comune, neanche troppo piccolo, deve organizzare il battesimo della figlia. Per l'occasione vuole che la strada che porta alla chiesa sia linda e pensa bene di assoldare gli spazzini di una società controllata dal Comune. Non è la scena dell'ultimo film di Checco Zalone, "Che bella giornata", ma un episodio della vita amministrativa di Palermo costata al sindaco Diego Cammarata l'iscrizione nel registro degli indagati per abuso d'ufficio. Secondo l'accusa, Cammarata in occasione della celebrazione del battesimo della figlia nel giugno del 2009, avrebbe fatto pulire dagli operai della Gesip, Salita del Convento, la strada che porta alla chiesa di Santa Maria La Reale. Episodio che ricorda, anticipando per un verso, una scena dell'ultima pellicola di Zalone. Lì per organizzare la festa del battesimo del nipote un carabiniere fa chiudere al traffico la strada principale di una cittadina pugliese mandando in tilt la circolazione. Quando la realtà supera la fantasia.