Advertising Console

    La protesta dei lavoratori della Mywave da mesi senza stipendio

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    126 visualizzazioni
    Questo grido di protesta viene dai lavoratori della Mywave di Piano lago, una fabbrica di microprocessori del cosentino sull'orlo del fallimento. Nelle stesse ore in cui a Cosenza si insediava il nuovo prefetto Raffaele Cannizzaro, i lavoratori chiedevano davanti al palazzo del Governo di essere ascoltati per poter ottenere ciò che spetta loro di diritto. La mywave di Cosenza è una di quelle aziende nate paradossalmente grazie agli incentivi per l'occupazione stanziati con la legge 488 del 1992. Tra la fine del 2005 e l'inizio del 2006 nasce dunque una nuova realtà che dà speranza ai giovani lavoratori locali. Peccato però che a distanza di qualche anno i fondi governativi si sono esauriti e l'azienda ha lasciato i 50 dipendenti senza stipendi e senza futuro.