Advertising Console

    Alta tensione in Egitto, scontri tra copti e polizia al Cairo. Cristiani accusano il governo di non proteggere la loro comunità

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    238 visualizzazioni
    Alta tensione in Egitto dopo l'attentato della notte di Capodanno alla chiesa copta ortodossa di Alessandria. Centinaia di cristiani sono scesi in piazza per protesta nella capitale Il Cairo e si sono scontrati con le forze dell'ordine: nelle immagini il momento del passaggio di un blindato, bersagliato dal lancio di pietre. L'accusa al governo è di non fare abbastanza per proteggere la comunità cristiana in un Paese a forte maggioranza musulmana. In vista del Natale copto ortodosso, il 6 gennaio, le misure di sicurezza attorno alle chiese sono state rafforzate, con agenti di polizia davanti ai luoghi di culto. Più controlli anche nei porti e negli aeroporti. Le autorità del Cairo sospettano che dietro l'attentato di Alessandria ci sia la mano di Al Qaida.