Advertising Console

    Charles Bukowski - "the man with the beautiful eyes"

    Riposta
    frengoa669

    per frengoa669

    0
    747 visualizzazioni
    Quando eravamo piccoli sapevamo che c’era una miseriosa casa,
    dove tutte le persiane erano sempre accostate,
    e non sentivamo voci provenire da lì dentro,
    ed il giardino era pieno di canne di bambù ,
    noi ci divertivamo a giocare tra i bambù,
    fingevamo di essere Tarzan(anche se non c'era nessuna Jane).
    C’era un laghetto , ci sembrava enorme,
    con i pesci rossi più grandi e grossi mai visti,
    erano pesci addomesticati, salivano in superficie per prendere le briciole di pane dalle nostre mani.
    I nostri genitori ci ripetevano: “non avvicinatevi mai a quella casa”.
    Naturalmente noi ci andavamo.
    Ci chiedevamo se qualcuno ci abitasse,
    passavano settimane, mesi, ma non si vedeva nessuno;
    un giorno sentimmo un urlo provenire dalla casa: “MALEDETTA PUTTANA!”.
    Era la voce di un uomo,
    poi la porta principale di casa si spalancò e l’uomo ne uscì,
    teneva un quartino di whisky nella mano destra...

    http://laist.com/2006/08/13/charles_bukowski_the_man_with_the_beautiful_eyes.php